PensieriQuest'uomo ha perso suo figlio di 3 anni e ha scritto 10 regole che tutti i genitori dovrebbero seguire

11/02/2019 - 15h

Al loro arrivo, troviamo una nuova missione, un nuovo significato, e li facciamo diventare la nostra massima priorità, dedicandoci completamente alla loro felicità e al benessere.

L'amore che esiste tra genitori e figli è così intenso e vero che è difficile da spiegare a parole. 

Ci dedichiamo così tanto al loro bene e alla loro felicità, che solo al pensiero che in futuro possano soffrire, ci rattristiamo!

Le malattie e le condizioni di salute separano molte famiglie, portano via i bambini e lasciano i genitori alla ricerca di un nuovo significato per la propria vita dopo la grande perdita.

Molte famiglie si perdono completamente dopo aver detto addio al loro bambino, ma alcuni genitori trovano ancora la forza per andare avanti e rendere gli altri consapevoli dell'importanza di preservare una sana relazione genitore-figlio.

Uno di questi genitori è Richard Pringle, che ha perso il figlio di tre anni, Hughie, a causa di un'emorragia cerebrale causata da una condizione di nascita del bambino.

Richard ha vissuto il suo dolore e, un anno dopo, ha condiviso sul suo profilo Facebook un insegnamento sulle 10 cose più importanti che ha imparato da quando ha perso suo figlio.

È un messaggio emozionante che ci fa riflettere sulla relazione che coltiviamo con i nostri figli e su quanto dobbiamo valutare ogni momento al loro fianco.

Dai un'occhiata alla lista di Richard Pringle qui sotto e pensaci su:

1. Tutto l'amore e i baci del tuo bambino non saranno mai "troppi".

2. Hai sempre tempo. Smetti di fare quello che stai facendo, anche per un minuto. Niente è così importante di tuo figlio, lui non può aspettare.

3. Fargli quante più foto e video puoi, perché un giorno potrebbe essere tutto ciò che ti rimarrà.

4. Non spendere soldi, trascorri del tempo con lui. Pensi che gli importi quanto spendi? Assolutamente! Ciò che conta è ciò che fai. Salta, cammina, nuota nel mare, costruisci un campo, divertiti. Questo è tutto ciò che vogliono. Non ricordo nulla che ho comprato per mio figlio, solo quello che ho fatto.

5. Canta insieme a lui. I ricordi più felici che ho con mio figlio sono quelli dove lui stava mie spalle o in macchina, e cantavamo insieme le nostre canzoni preferite. I ricordi si creano anche con la musica.

6. Apprezza le piccole cose. Resta insieme a lui la notte, mettilo a dormire, leggigli storie, cenate insieme, trascorrete una domenica di totale relax insieme. Goditi i piccoli momenti. Sono quello che ti mancheranno di più. Non lasciarli passare inosservati.

7. Saluta sempre le persone che ami. E se te lo dimentichi, torna indietro e abbracciali. Non saprai mai quando sarà l'ultima volta che avrai questa possibilità.

8. Rendi le cose noiose divertenti. Sii sciocco, racconta barzellette, ridi, sorridi e divertitevi insieme. La vita è troppo breve per non divertirsi.

9. Scrivi un diario. Annota tutto ciò che fa il tuo piccolo. Le cose divertenti che dicono, le cose carine che fanno. Abbiamo fatto quelle cose solo dopo che Hughie se n'era andato. Volevamo ricordare tutto. Ora lo facciamo per Hettie, nostra figlia, in modo che in futuro avremo dei ricordi.

10. Se hai tuo figlio con te, dagli un bacio della buonanotte. Fai colazione con lui, portalo a scuola, accompagnalo all'univesità, ammiralo mentre si sposa. Lui per te è una benedizione, non dimenticarlo mai!

Il messaggio di Richard è diventato virale e molte persone lo hanno condiviso. È davvero una lezione molto valida. Speriamo che ti aiuti a guardare la tua relazione con i tuoi figli con più attenzione, amore e cura.

Ricorda, la vita è solo una, e loro non saranno piccoli per sempre!

Tags
richardpap
Loading...